Il progetto si articolerà tra le piante e gli oggetti dell’arredo urbano, pertanto i tasselli saranno una variante estetica di questa poesia di stagione.

 

Come proteggere dalle intemperie la nudità degli esseri viventi?

La risposta è: Cappottini poetici fatti con poesie di stagione.

Con questa copertura errante ridò un volto nuovo a piante spoglie ed elementi dell’arredo urbano; al contempo, il vestito di strofe può essere preso e portato con sè come protezione dalle freddure della vita. Inoltre, i cappottini possono essere raccolti ad uno stato di maturazione variabile. In base alle condizioni climatiche possono allentare la presa e cadere; a quel punto sono maturi esattamente come avviene per qualsiasi frutto.

A voi la raccolta. Più o meno acerbi, più o meno maturi.

 

Le poesie dei Cappottini poetici sono 12.
Perché proprio 12?
Semplicemente perché la stagione della poesia dura 12 mesi all’anno.

 

L’opera nasce dall’ispirazione della pratica ”Yarn bombing”, una sorta di street art all’uncinetto.

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>