‘’Non disturbare’’ è il verso di una maniglia sul mondo. È poesia passante che decide di sostare ad una porta. Perché dischiusa una strofa si apre un lettore. Le poesie trattano argomenti inerenti proprio le porte che vanno ad arredare descrivendo le varie declinazioni di quel confine così importante nella nostra civiltà come sono una […]

Read More →

Presso il Basilico 13 di Treviso dal 13 gennaio al 8 febbraio 2015 ho esposto nuovamente insieme al fotografo Ruggero Ruggieri alcuni lavori di poesia errante. Anche questa volta un’altra esperienza interessante per la cornice del locale che si è prestato molto con la sua ambientazione.     ” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]   

Read More →

Con questo progetto il 1′ maggio 2014 nasce la poesia errante. Da maggio a novembre dello stesso anno si sviluppano le 7 campagne mensili di cui si articola questo lavoro. Una diffusione capillare e piuttosto intensa che ha coinvolto molte città italiane per un esordio che esprime la volontà di porsi in modo impetuoso. Da […]

Read More →

Il progetto nasce nell’estate ’15 e con questo diffondo poesia che ha per tema o modalità la strada e/o il viaggio.   1′ tassello Fermata poetica   La prima opera del progetto “In direzione poetica ed errante” è la fermata poetica. Fate attenzione ai luoghi dove andate, potreste incontrarne una all’improvviso e lei è lì […]

Read More →

Il 17 ottobre 2015 ho effettuato qualche intervento poetico a Treviso presso il Carta Carbone Festival. Questa la presentazione nel programma dell’evento: ”Street art con Ma Rea 2014. 30 aprile. Notte. Ferrara. Distici e terzine compaiono su cestini del pattume. Sornioni. Inattesi. Nasce Cestinamenti. Seguono Imboscate letterarie. Nomen omen. Igienicamente. Elegantismi. Surgelamenti. Versi da bar. […]

Read More →